Confronta

Bonus Prima Casa 2018

Bonus Prima Casa 2018

“Chissà come sarà la mia prima casa!”

Questo è il pensiero di milioni di persone che ogni anno vorrebbero realizzare il desiderio di sentirsi più indipendenti. Realizzare questo sogno e non sottostare più ad un’affitto nel nostro bel paese può risultare però problematico, spesso anche per via della tassazione.

Perciò, in aiuto, è arrivato il bonus prima casa!
Il bonus consiste nella possibilità di usufruire di interessanti incentivi e agevolazioni fiscali legati all’acquisto di un immobile da adibire ad abitazione principale.

In cosa consiste nello specifico ti starai chiedendo? Andiamo velocemente a riassumerlo!

P.s. In caso tu sia interessato al bonus prima casa 2018 in maniera dettagliata, ti consigliamo di visitare il sito dell’Agenzia delle Entrate qui linkato per saperne di più! –> –>
CLICCA QUI

Bonus prima casa: Chi può richiederlo?

L’agevolazione fiscale può essere richiesta qualora si rispettino i seguenti requisiti:

  • non essere proprietari di immobile adibito ad abitazione nello stesso Comune nel quale si richiedono le agevolazioni per l’acquisto della prima casa;
  • non risultare titolare di diritto di uso, usufrutto o abitazione di altro immobile nel Comune;
  • non essere proprietari di abitazioni in tutto il territorio nazionale acquistate con agevolazioni o venderle entro 1 anno in caso di possesso.
  • avere o stabilire entro 18 mesi la residenza nel Comune in cui si desidera acquistare l’immobile usufruendo delle agevolazioni fiscali (in alternativa al trasferimento, l’acquirente dovrà dimostrare di avere nel Comune d’acquisto la sede di lavoro)

Bonus prima casa: Quali immobili rientrano nell’agevolazione?

In sede di stipula dell’atto di trasferimento dell’abitazione, il contribuente oltre ad attestare la sussistenza dei requisiti e delle condizioni per usufruire dell’agevolazione, deve dichiarare la classificazione dell’immobile.Bonus prima casa

Le categorie che beneficiano delle agevolazioni prima casa sono:

  • A/2 (abitazioni di tipo civile);
  • A/3 (abitazioni di tipo economico);
  • A/4 (abitazioni di tipo popolare);
  • A/5 (abitazioni di tipo ultra popolare);
  • A/6 (abitazioni di tipo rurale);
  • A/7 (abitazioni in villini);
  • A/11 (abitazioni ed alloggi tipici dei luoghi).

L’acquisto di immobili che rientrano nelle categorie catastali A1, A8, A9, ossia le case di lusso, comporta la rinuncia immediata all’agevolazione prevista dal bonus prima casa.

Bonus prima casa: Quali sono le agevolazioni?

Il bonus prevede numerose agevolazioni fiscali. Eccole qui illustrate:

  • Iva al 4%: è prevista una riduzione dell’Iva dal 21% al 4%, esclusivamente per gli acquisti effettuati dall’impresa costruttrice. Per chi compra la prima casa da un’impresa bisognerà pagare, in misura fissa, 200 euro cadauno per imposta ipotecaria e catastale;
  • Imposta di registro al 2% per gli acquisti da privati. L’acquirente, in determinate situazioni e sotto l’approvazione del notaio, può far valere l’imposta di registro sulla base del valore catastale e non sul valore di mercato, ovvero attraverso il meccanismo prezzo/valore. Sempre per gli acquisti da privati, l’imposta ipotecaria e quella catastale sono fissate a 50 euro ciascuna;
  • Acquisto da agenzia immobiliare: è prevista la detrazione ai fini Irpef del 19% sui compensi corrisposti all’agenzia intermediaria per un importo non superiore ai 1.000 euro;
  • Acquisti per successione e donazione: l’Agenzia delle Entrate ha confermato che il bonus può essere applicato, con imposta ipotecaria e catastale equiparata a quella degli acquisti dalle imprese costruttrici (200 euro);
  • Credito d’imposta: per chi vende una casa e la riacquista, con il bonus prima casa 2018 ha diritto ad un credito d’imposta. Può quindi sottrarre dall’imposta da pagare quella già pagata con il precedente acquisto. Possono utilizzare il credito d’imposta nelle seguenti modalità coloro che vendono e riacquistano casa entro 12 mesi.

Come sempre speriamo di esserti stato utile e nel frattempo ti ricordiamo di visitare il nostro blog! Potrai scoprire tante altre agevolazioni e curiosità legate alla nostra amata Romagna.

CLICCA QUI PER SCOPRIRE IL BLOG!

Correlati

Quanto costano gli affitti a Rimini? Meglio acquistare (se si può!)

"Quali sono i costi degli affitti a Rimini?" Una domanda che si pongono studenti, lavoratori e...

Continua a leggere
da AD Case

Dichiarazione di conformità urbanistica a Rimini: cos’è e chi deve farla

Dal primo gennaio 2017 è obbligatorio per chi desidera vendere casa, fornire la dichiarazione di...

Continua a leggere
da AD Case

Piano terra con giardino o attico con vista?

State cercando casa e siete indecisi tra un piano terra con giardino o attico con...

Continua a leggere
da AD Case