Confronta

Le domande da fare al tuo agente immobiliare

Le domande da fare al tuo agente immobiliare

Quando ti ritrovi a dover vendere o comprare casa per la prima volta ci si imbatte in un problema: che cosa bisogna sapere o far sapere sulla casa?
Non è facile conoscere tutti i dettagli sull’idoneità e conformità della casa alle proprie aspettative, per questo abbiamo pensato di stilare una mini lista di domande utili per quando ci si affaccia alla fase della compravendita.

Partiamo subito con le domande che ogni persona dovrebbe porre al proprio agente immobiliare.

Le domande da fare all’agente immobiliare per chi compra

Qual è l’andamento del mercato immobiliare oggi?

Molte persone non conoscono le cifre su cui verte il mercato immobiliare in una determinata zona, soprattutto se chi compra non ha mai abitato nella città scelta.
In questo caso la domanda è assolutamente fondamentale per poter capire se, un certo tipo di casa può essere in linea con il budget e la zona scelta; in caso contrario, l’agente immobiliare suggerirà delle valide alternative di prezzi, case e luoghi.

L’agente immobiliare illustra tutte le tipologie di case per dare un’idea dei prezzi rispetto a determinati quartieri o intere zone della città, mostrando i punti di forza e di debolezza che giustificano il prezzo effettivo. Viene, così, suggerito l’immobile più adeguato per il cliente compratore.

Perché la casa è in vendita?

Questa è una domanda fondamentale per poter capire diverse cose sull’immobile.
I motivi della vendita possono essere legati a problemi finanziari del proprietario, ipoteche o altre limitazioni che, potenzialmente, possono ricadere sull’acquisto complicando la compravendita.
Un utilizzo dell’immobile molto scarso ci pone delle domande sull’effettivo stato degli impianti, che potrebbero non essere stati sostituiti od essere parzialmente danneggiati dal tempo e dall’inutilizzo.
Un altro motivo potrebbe essere il trasferimento in altra città, in questo caso il compratore deve assicurarsi che la casa si trovi in ottime condizioni.
Parliamo anche di tasse, spese condominiali alte o imposte legate alla zona in cui è situato l’immobile, anche queste possono essere motivazioni di vendita e conseguentemente di allarme per chi comprerà l’immobile.

Ci sono ipoteche, spese straordinarie o spese condominiali sull’immobile?

Con questa domanda evitiamo tante spiacevoli sorprese e possiamo proseguire la compravendita in modo semplice, lineare e senza alcun tipo di intoppo!

Quali sono le condizioni degli impianti ed a quando risalgono?

Chiediamo sempre qual è lo stato dell’impianto!
In questo modo prevediamo eventuali spese da affrontare da integrare o meno nel budget mentale dell’acquirente intenzionato ad effettuare una ristrutturazione.
Se non c’è l’intenzione di spendere in ristrutturazioni è sicuramente meglio optare per un’abitazione più nuova o assente da modifiche indispensabili.

La casa ha mai avuto o ha problemi di umidità?

L’umidità non è solo un problema estetico della casa, ma anche salutare: la muffa rilascia nell’aria delle spore che sono altamente nocive per gli umani e soprattutto per i bambini.
Le conseguenze possono essere raffreddori costanti, emicranie, irritazione agli occhi, complicanze respiratorie, nausee, problematiche cutanee ed allergie. Non c’è da scherzare con la muffa che si presenta quando ci sono situazioni di alta umidità nei muri e/o scarsa ventilazione dei locali.
La muffa si può eliminare, ma è un procedimento che richiede non solo tempo, ma anche un investimento oneroso. Meglio chiedere in anticipo, no?

Sono mai stati eseguiti lavori di isolamento?

La domanda è importantissima per quattro situazioni negative che avvengono se non ci sono stati interventi di questo tipo:
–  la temperatura interna della casa è eccessivamente calda o fredda durante l’anno
–  ci possono essere potenzialmente problemi di muffa e umidità
–  ci si imbatte in bollette salatissime per via dell’eccessivo utilizzo del riscaldamento, al fine di contrastare il freddo invernale che non viene attutito dall’isolamento
–  una cifra costosissima da spendere effettuando lavori di isolamento, in conseguenza ai tre punti prima elencati

Come si evita tutto ciò? Chiedendo prima!

Da quanto tempo è in vendita l’immobile in visione?

Sembra un sogno, una casa che magari costa poco ed è proprio in quella zona che tanto si cercava, ma nel chiedere da quanto tempo è in vendita, scopriamo che è lì da 3 anni
Molto male! Significa che c’è qualcosa che non va. Non è tutto oro quello che luccica!
Facendo le domande giuste si scopre quale sia effettivamente il problema alla base.
Magari uno dei problemi prima elencanti, la necessità di una ristrutturazione, locali non a norma, strutture abusive o addirittura immobili con problemi di abitabilità.
Meglio non perdere tempo con questo e accaparrarsi altre vere occasioni!

Ci sono state proposte d’acquisto fatte precedentemente e rifiutate dal proprietario?

Questa domanda ci fa capire se un immobile è trattabile nel prezzo o meno, evitando di perdere tempo in inutili trattative e ribassi.
Se ci perdiamo in questo l’immobile potrebbe andare ad un miglior offerente che si adegua alla cifra o tratta subito quella giusta!
Un altra domanda da fare all’agente immobiliare è la seguente: “che margine di trattativa c’è? Consigliami una cifra, per non perdere tempo!”, in questo modo l’agente immobiliare può aiutare tanto.

Quali spese devo pagare quando compro?

Teniamo in considerazione anche le spese dell’agenzia.
Prima di iniziare una trattativa o di affidarci all’agente immobiliare poniamo questa fondamentale domanda!
Spesso le agenzie hanno metri differenti per i costi da ricavare e variano anche a seconda del tipo di immobile o della cifra a cui esso viene venduto.

Le domande da fare all’agente immobiliare per chi vende

Su quali portali verrà pubblicizzata la mia casa e quali dati verranno inseriti?

Chiediamoci dove verrà pubblicizzato il nostro annuncio, il tipo di impegno che l’agenzia immobiliare ci riserva e su quali portali o giornali viene mostrato.
Informatevi sul genere di portali e supporti online o offline, per poter valutare meglio l’operato e se, magari, l’agente immobiliare conosce davvero tutte le piattaforme disponibili.

Mediamente, quanto impiega l’agenzia immobiliare a vendere gli immobili?

In questo modo possiamo capire se l’agenzia immobiliare scelta rispetta i nostri bisogni: se chi vende ha una certa fretta, dovrà sicuramente chiedere al proprio agente immobiliare quale sia la tempistica di vendita e la sua velocità nel realizzare il desiderio di compravendita accelerata.

L’agenzia immobiliare chiede un mandato in esclusiva?

Molte agenzie richiedono un mandato in esclusiva, oppure è proprio chi vende che preferisce l’opzione, anche per facilitare ed accelerare la vendita.
In tal caso bisogna chiedere se l’agenzia prevede questo tipo di trattamento oppure a quanto ammonta la sua parte di ricavo.

In caso di assenza di vendita, bisogna pagare comunque la provvigione all’agenzia immobiliare?

Solitamente nessuna agenzia chiede una provvigione sulla “non-vendita”, si paga solo ed esclusivamente durante la compravendita effettiva.
L’agenzia provvede alla pubblicizzazione e ricerca di potenziali acquirenti, ma questo “costo di lavoro” viene ripagato solo se la vendita ha soluzione.

L’agenzia immobiliare ha già clienti da portare o che potrebbero comprare la casa?

Chiediamo subito all’agente immobiliare se ha, tra i suoi clienti, persone che cercano già una casa come quella in vendita.
Il motivo di tale domanda può essere collegato ad una eventuale fretta di vendere o semplicemente un modo per potersi assicurare sulla capacità e mole di clienti che l’agenzia possiede.

Quali spese devo pagare quando vendo?

Chiediamo sempre a quanto ammonta la cifra che dobbiamo elargire all’agenzia immobiliare per capire la somma di guadagno finale.
Serve soprattutto per decidere quale deve essere la cifra finale da richiedere a chi acquista l’immobile, in base al tipo di cifra o percentuale che l’agenzia richiede.

Detto questo non ci resta che invitare le persone a farci domande! Noi siamo qui 🙂

Correlati

Idee per una casa a misura di animale: le novità dal Giappone

Il Giappone da sempre ha avuto un grande rispetto per i cani e gatti, che spesso vengono osannati e...

Continua a leggere
da immaginificio

Successione ereditaria per gli immobili spiegata passo per passo

In questo articolo descriviamo cosa significa successione ereditaria nel settore immobiliare e come...

Continua a leggere
da immaginificio

Animali in condominio: 5 regole da seguire

Tenere animali domestici in condominio può rivelarsi difficile. Vi è capitato di avere...

Continua a leggere
da AD Case

Unisciti alla discussione