Confronta

Casa Ecologica: ecco come fare un vero cambiamento.

Casa Ecologica: ecco come fare un vero cambiamento.

Una casa ecologica? Non sempre è facile!
Il problema dell’energia è stato un grosso punto su cui molti proprietari di casa (e non) si sono soffermati, cercando i più disparati stratagemmi per evitare la lievitazione delle bollette.
Le soluzioni non sono mai state tante ed efficaci come oggi, viste le numerose start up e aziende innovatrici impegnate nel fare la differenza.
Che il tuo interesse sia il risparmio, l’ambiente o entrambi, le soluzioni per una casa più ecologica esistono e sono sempre più accessibili.

Partiamo con una serie di miglioramenti divisi in categoria energetica.

Acqua

  • Ridurre l’utilizzo di acqua fuori dalle ore di punta: dalle 21:00 alle 07:00. Spesso molti fornitori offrono riduzioni sul consumo in queste fasce orarie.
  • Chiudere sempre il rubinetto in ogni momento in cui, effettivamente, non si utilizza più l’acqua corrente. Ad esempio, mentre si lavano i denti o i piatti si può evitare lo spreco di tutti i flussi che in realtà non utilizzi. Queste azioni possono ridurre il consumo anche di 20 litri al giorno!
  • Opta per filtri per l’acqua evitando l’utilizzo della plastica, oppure – se presenti nella tua città – usufruisci della presenza di distributori di acqua riempiendo bottiglie di vetro riutilizzabili.
  • Parlando di lavandini e rubinetti, si può scegliere di applicare un filtro riduttore del flusso d’acqua con cui si dimezzano i consumi traducendoli in tanta acqua risparmiata.
  • La scelta del collettore solare o pannello solare, per utilizzare un termine più comune, diventa un ottimo alleato nella produzione di acqua calda. Per una famiglia di 4 persone, servono almeno 4 metri quadrati di pannelli e un serbatoio che va dai 200 ai 280 litri da posizionare sul tetto o sul terrazzo. Questa soluzione ha un costo sostanzioso all’inizio, ma il suo contributo si palesa nelle bollette che seguono l’installazione, con evidenti risparmi.

Energia elettrica

Forse la voce in bolletta che terrorizza di più gli italiani, l’energia.
Sono sempre meno le fonti di energia naturali da cui l’uomo si rifornisce e si presume che queste riserve termineranno tra pochi decenni: il loro utilizzo è sempre più spropositato e grande, rispetto all’effettivo bisogno umano.
Per salvare l’ambiente ed il portafoglio, esistono diversi accorgimenti e strumenti che ti permettono di migliorare queste situazioni.

  • Prova a sostituire le lampadine normali con quelle fluorescenti compatte ed a basso consumo.
    Queste particolari lampadine consumano il 75% in meno dell’energia, contribuendo a un minor impatto della bolletta sulle nostre finanze.
    Le lampadine al led durano di più e permettono di risparmiare: il loro costo è alto, ma la resa è maggiore sommata ad una bolletta molto più bassa.
  • I pannelli solari fotovoltaici sono la miglior soluzione per poter generare energia elettrica sfruttando la conversione delle radiazioni solari in energia pronta per l’utilizzo casalingo e non. L’installazione di questi apparecchi è sicuramente costosa ed impegnativa, ma il ritorno può superare anche il 19% in modo immediato. Bisogna tenere in considerazione che questa soluzione ha senso solo per le strutture che ricevono molto sole durante il giorno.
  • Risparmia energia elettrica e acqua lavando i vestiti in acqua fredda: questo metodo porta alla riduzione di anidride carbonica e grandi risparmi sulla bolletta energetica.
  • Per rimanere in tema lavaggio, l’asciugatura dei panni è più economica ed ecologica se fatta naturalmente all’aria. Le asciugatrici consumano moltissima energia e può far lievitare il costo della bolletta.
  • Scollega sempre tutti i dispositivi e apparecchi che non utilizzi. Anche il carica batterie non collegato al cellulare consuma una percentuale di energia. La mattina sarebbe meglio staccare l’apparecchio dalla presa elettrica.
  • Acquista sempre prodotti a maggiore risparmio energetico: le sigle A+, A++ e A+++ indicano apparecchi che hanno meno impatto economico sulla bolletta e sull’ambiente. Il loro costo è maggiore, ma il risparmio in bolletta rende comunque vantaggiosa la scelta. Per fare un esempio, un frigo A+++ spreca la metà di uno di classe A+. Nel caso delle lavatrici, il risparmio può essere ottimizzato scegliendo carichi pieni e nelle ore notturne.

Isolamento termico

L’isolamento termico è un altro tema che viene spesso aperto durante le ristrutturazioni e le nuove costruzioni.
Una buona copertura delle pareti di casa mantiene il caldo-freddo delle stagioni, riducendo costi in bolletta e cattiva qualità dell’aria.

  • Scegli infissi isolanti che possono ridurre la trasmittanza termica tra l’ambiente esterno e quello interno: spesso le case poso isolate portano ad alzare i riscaldamenti in ambienti che, per colpa del freddo, tendono a non riscaldarsi abbastanza… la spesa in bolletta si alza e la qualità dell’aria scende.
  • Scegli i rivestimenti delle pareti in sughero, fibra di legno, canne palustri, fibra di cocco ecc. aiutano la termoregolazione dell’ambiente ed hanno costi molto bassi.

Riscaldamento

Quando il freddo avanza, l’unica soluzione è quella di attivare il nostro impianto di riscaldamento. Possono essere condizionatori o termosifoni, ma in ogni caso queste soluzioni creano vortici di aria che possono sollevare polvere e microbi, dando vita ad una fastidiosa condizione dell’aria in casa.

  • Una buona idea è quella di optare per un riscaldamento a pavimento: non creano sbalzi, usano acqua a temperature minori rispetto alle soluzioni tradizionali e fanno risparmiare almeno il 25% sulla bolletta.
    Oltre a questo tipo di riscaldamento esiste anche quello a battiscopa, che viene montato lungo le pareti esterne sostituendo quello classico.
  • Scegli sempre di gestire e programmare il tuo impianto di riscaldamento non solo per poter ritrovare la casa già calda nel momento del bisogno, ma anche per evitare gli sprechi durante la notte, ad esempio.
  • Quali sono le altre opzioni per scaldare una camera sola? Sicuramente le stufe a pellet: donano calore alla tua casa e sfruttano un combustibile di origine naturale. Queste soluzioni sono capaci di riscaldare anche un intero appartamento se piccolo e senza troppe divisioni in muri.

Rifiuti

Anche l’attenzione per i rifiuti che produciamo ed il loro corretto recupero possono migliorare l’ambiente e rendere la casa più ecologica.

  • Informati sulla differenziazione dei rifiuti per il tuo comune. Dividi i tuoi rifiuti e non mescolare prodotti di un certo materiale con l’altro.
    Per l’organico si può creare una compostiera esterne dove gettare foglie, erba tagliata e i rifiuti della cucina: il tuo terreno ringrazierà riducendo l’uso di fertilizzanti. Sapevi che anche i fondi del caffè possono concimare le piante?

Ambiente di casa

  • Scegli detergenti attenti all’ambiente cercando di usarli il meno possibile: esistono diverse marche che utilizzano sostanze non inquinanti.
  • Pianta alberi intorno alla casa, se c’è spazio. Oltre all’ombra che creano, aiutano a ridurre il consumo energetico del condizionatore d’estate.
  • Scegli sempre tinte ecologiche, con ingredienti naturali (grano, latte, albume d’uovo, farina, ecc.).
  • Opta per un arredamento in legno: aiuta a stabilizzare la temperatura e assorbe l’umidità quando la casa è secca. Lo stesso vale per i materiali come pietra, mattoni, colori ad acqua, tutti atossici e positivi per l’ambiente interno ed esterno della casa.

Ora hai tutte le informazioni che ti servono per fare la differenza! Il tuo portafogli e il pianeta ti ringrazieranno!

Correlati

Una Casa Luminosa: ecco tutte le Soluzioni per Eliminare il Buio.

Tutti preferiamo avere una casa luminosa, piena di luce e molto ampia. Spesso - abitando in piccoli...

Continua a leggere
da immaginificio

Idee per una casa a misura di animale: le novità dal Giappone

Il Giappone da sempre ha avuto un grande rispetto per i cani e gatti, che spesso vengono osannati e...

Continua a leggere
da immaginificio

Il lungomare di Rimini si tinge di verde e di blu

Sole, lettini, discoteche e l'immancabile piadina. Rimini è solo questo? Scopriamo insieme ciò...

Continua a leggere
da AD Case

Unisciti alla discussione