Confronta

Rivivere San Giuliano dopo la riqualificazione

Rivivere San Giuliano dopo la riqualificazione

San Giuliano è un borgo che si affaccia sulla sponda nord del Marecchia, ed è considerato molto importante per l’identità di Rimini.
È la parte più antica della città, essendo stato il primo insediamento ai tempi dell’antica Ariminus ed, ancora oggi, è considerata il simbolo della tradizione e del passato della città.

Il Borgo: storia e peculiarità

Il Borgo nasce intorno all’anno 1000, ospitando pescatori e marinai al suo interno, per poi – nei secoli – diventare zona residenziale per tutti e sede di antiche osterie e cucine di mare, oggi trasformate in trattorie e ristoranti che mantengono la tradizionale arte culinaria, rivisitata con tocchi moderni e menù dedicati a vegetariani e vegani.

Borgo San Giuliano non è soltanto una zona fondamentale per la storia di Rimini, ma è anche un fiore di arte e bellezza architettonica, che molto ricorda quella medievale: il borgo è fitto di casette colorate, non più alte di due piani, tutte attaccate l’una all’altra tra le loro viuzze strettissime; i colori pastello delle facciate si accostano all’utilizzo dei legni scuri e dei colori più intensi come il rosso porpora o il blu acceso.

Ciò che rende ancor più unico questo borgo sono la presenza dei murales che hanno trasformato le pareti colorate in fogli da disegno fitti di immagini piacevoli alla vista e ricollegate alla vita della città, con personaggi famosi della rimini di ieri ed alcune raffigurazioni ispirate alle pellicole di Federico Fellini, regista nato a Rimini, città di cui era perdutamente innamorato.
Li potrete trovare in via Ortaggi, piazza Padella, piazzetta Pirinella e lungo quasi tutte le viette che si distribuiscono lungo il borgo.

Murales borgo San Giuliano

Il ponte di Tiberio, simbolo di Rimini

Il borgo San Giuliano è veramente un luogo pieno di scorci poetici, tra questi il simbolo della città: il ponte di Tiberio.

Ponte di Tiberio
Il ponte fu costruito nel 14 d.C. dall’imperatore Augusto che, però, lo lasciò incompleto. L’opera fu terminata 7 anni dopo dal successore di Augusto, l’imperatore Tiberio.
Questa spettacolare opera architettonica incornicia divinamente la bellezza dell’antico porto canale, e del parco Marecchia attraversato dall’omonimo fiume, dividendo il borgo antico dal centro storico.
Il ponte è spesso protagonista di eventi culturali ed artistici, talvolta venendo utilizzato come soggetto per spettacolari proiezioni e giochi di colori che animano il borgo nelle occasioni più speciali.
Eventi gastronomici, inaugurazioni, riscoperta dei valori, dei prodotti locali più tipici e condivisione di ricette marinare sono le occasioni che uniscono gli abitanti della città dando la possibilità di condividere ed assaporare i gusti di un tempo passato che non ci lascerà mai.

La Festa De Borg, anima del borgo

Parlando di eventi, come non ricordarci della Festa De Borg.
Festa De BorgLa Festa De Borg nasce come ricorrenza di un evento particolare: nel 1979 il borgo rischiava di essere raso al suolo per dare spazio ad un’area residenziale moderna.
La popolazione del borgo si ribellò e scese per le strade protestando contro le intenzioni di ricostruzione.
Da questa data nasce la Festa De Borg, come un’occasione di ritrovo con i propri abitanti, uniti per salvaguardare la bellezza del borgo, le sue tipicità e la tradizione culturale e culinaria della città di Rimini.
Ogni due anni questa festa viene organizzata con passione e tanta felicità, creando un’atmosfera quasi rustica e ben lontana dalla modernità della città odierna: canti, balli, musica, pasti da consumare a cielo aperto in grandi tavole imbandite, esibizioni e tanto divertimento per le strade dello splendido borgo, godendo degli ultimi giorni di caldo di settembre.

Le opere di riqualifica del borgo

Come si è capito, il borgo San Giuliano ci tiene molto alla sua salvaguardia ed alla sua bellezza. Questo è il motivo delle numerose riqualificazioni che lo rendono protagonista negli ultimi anni.
Il borgo, visto l’importanza della sua origine e della sua storia per la città, è stato ampiamente rivalutato grazie alle numerose opere di ristrutturazione, costruzione e riqualifica di diverse sue zone, vediamole assieme.

La passerella ponte Tiberio: questa passerella, finita nel 2017, ha permesso ai cittadini di poter accedere alle cinte antiche, che corrono lungo il perimetro del canale, e poter godere di una vista inusuale e più ravvicinata del meraviglioso ponte di Tiberio, concedendosi una piacevole passeggiata.

Rotonda in piazzale Vannoni: è stata costruita una nuova rotonda lungo il piazzale Vannoni che permette una maggiore fruibilità delle strade che collegano il borgo al centro storico e una maggiore fluidità del traffico, che spesso caratterizzava le ore di punta della zona.

Ampliamento parcheggi Tiberio: negli ultimi anni sono state tante le modifiche utili al paesaggio del borgo San Giuliano, tra queste l’utilissimo ampliamento dei parcheggi Tiberio (lungo la via principale) che non solo vanno ad aumentare i posti bianchi che si affiancano lungo la via Tiberio, ma vanno ad aumentare i posti auto da 260 a 436, sfruttando una zona abbandonata ed incolta.

Parco archeologico “Le Pietre Raccontano”: questo progetto è stato utile non solo per riqualificare alcune parti del parco Marecchia, migliorare il belvedere e rendere più piacevole ed agibile il percorso pedonale, il verde e gli arredi presenti, ma è stato utile anche alla costruzione di un’area dedicata alla funzione didattica, culturale e turistica, attraverso il posizionamento di 155 pietre (precedentemente parte del ponte Tiberio) che raccontano la storia del famoso ponte, introducendola in due lingue.

Passerella galleggiante: inaugurata il 1° settembre 2018, durante la celebre Festa De Borg, la passerella ha concesso il collegamento a piedi (o in bicicletta) della banchina sinistra e destra, permettendo di prolungare la passeggiata della passerella del ponte di Tiberio, costruita l’anno prima, completando una riqualificazione essenziale per l’utilizzo della zona porto canale e soprattutto del suo miglioramento dal punto di vista estetico-funzionale.
Attraverso questa splendida passerella galleggiante è possibile ammirare il ponte Tiberio da una nuova angolazione e poterne godere il panorama mozzafiato, camminando sulle acque del fiume Marecchia.

Passerella galleggiante Rimini

Piazza sull’Acqua: altra importantissima opera di riqualifica che trasforma questa piazza in una vera e propria “agorà” che si affaccia sulla sponda del fiume, con un’incantevole vista sul ponte di Tiberio.
Inaugurata il 21 dicembre 2017, la piazza si trova a lato del bacino frontale al ponte Tiberio, adornata da bellissimi percorsi costruiti in legno, arredi urbani e panchine che si intonano perfettamente con il verde e la bellezza del parco. Il tutto nel pieno rispetto dell’ambiente e della natura originale del luogo.

Piazza sull'acqua Rimini

San Giuliano è una zona piacevole da vivere come turista ma soprattutto da abitante: fa sentire chiunque parte di una famiglia; inoltre grazie alle recenti opere di riqualifica, oggi assume ancora di più un valore aggiunto, trasformandosi in una zona ideale in cui vivere: vicino al centro storico, vicino al mare e circondati dalla bellezza , dalla storia e dalla tradizione di Rimini.

Correlati

Parco del mare: Ecco perché cambierà per sempre le nostre cartoline

Siamo a metà 2018 e per questo evento abbiamo deciso di parlarvi di un progetto avviato proprio...

Continua a leggere
da AD Case

Unisciti alla discussione